Uncinetto tra passato e presente per lavorare con la luce

A contatto con una fonte di luce i filati lavorati all’uncinetto acquistano una nuova e strabiliante identità. Si fanno membrana avvolgente, contenitore di forme, pura sensorialità.

Knitted di Ariel Zuckerman

C’è una certa magia nel notare come ogni centimetro di filato sulla superficie di queste sfere luminose reagisca in modo indipendente alla sollecitazione luminosa.
Le lampade in questione sono state progettate da Ariel Zuckerman e denominate ‘Knitted’, nome che di certo non lascia dubbio alcuno sulle specifiche del prodotto.
Caratteristica fondamentale dell’oggetto di illuminazione è senz’altro l’equilibrio strutturale che scaturisce dall’accostamento di due elementi sensorialmente opposti: da una parte la fonte luminosa, perfettamente sferica e solida, e dall’altra il rivestimento in tessuto, che esalta la tridimensionalità del prodotto.
La lavorazione della superficie combina magliera industriale e manuale, diventando l’esempio perfetto di quell’unione tra passato e presente che solo le tecniche artigianali possono rappresentare.

knitted_lampada_uncinetto_terraknitted_lampada_uncinetto_sospesa

Simple Shade di Naomi Paul

Simple shade è una lampada a sospensione del 2014 progettata dalla designer britannica Naomi Paul.
In questo caso la struttura del prodotto è interamente avvolta da uno spesso strato di filato, il quale aderendo al corpo centrale ne evidenzia la silhouette.
Il lavoro ad uncinetto diventa quindi il vero protagonista di questa lampada, perfetta per essere utilizzata singolarmente o assieme ad altri pezzi posizionati a diversa altezza.

03-naomi-paul-lights-shades

Knitted lamps di Studio Meike Harde

Utilizzando un rivestimento lavorato a maglia applicato ad una struttura in plastica, lo Studio Meike Harde riprende la forma iconica delle lampade tradizionali ridisegnandole in chiave moderna, ironica e leggera nella serie ‘Knitted lamps’.
Ed è proprio la sensazione che gli intrecci siano sospesi nel vuoto, leggeri ed eterei, a caratterizzare il prodotto; la luce, così timida all’interno dell’involucro, filtra attraverso i piccoli fori presenti sulla superficie creando di volta in volta sorprendenti giochi di luce.

studio_meike_harde_lampada_uncinetto

Matt di Llot Llov

Questi tubolari luminosi, apparentemente infiniti, garantiscono un alto livello di intrattenimento. Lo studio Llot Llov li ha realizzati con l’obiettivo di proporre all’utente un’interazione continua e giocosa, nella quale la fonte luminosa possa adattarsi alle esigenze di chi la utilizza.
Attraverso nodi, risvolti ed intrecci di varia natura è possibile cambiare angolazione e trasmissione luminosa.
Matt è per chi ama giocare con gli spazi, cambiare le regole, ridere di gusto.. e per chi ha la pazienza di sbrogliare i nodi a fine serata.

mat_llot_llov_lampada_uncinetto_00mat_llot_llov_lampada_uncinetto

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...